Medaglia del Presidente della Repubblica

LE INFIORATE DI SPELLO sono state insignite della MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA quale premio di rappresentanza e ideale partecipazione alla manifestazione ritenuta particolarmente meritevole.

 

  • image003
  • medaglia-dritto
  • medaglia-rovescio
  • zecca-dello-stato
  • coniazione-medaglia

La Medaglia del Presidente della Repubblica brilla nel Palmares delle Infiorate

di Benedetta Tintillini

Neanche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha saputo resistere al fascino delle Infiorate di Spello. A seguito della sua recente visita nella deliziosa Città d’arte e dei fiori, che lo ha accolto con l’entusiasmo che suscita la sua figura istituzionale, e durante il quale è stato accompagnato in visita ai mosaici della villa di Sant’Anna, arriva ora la notizia del prestigioso riconoscimento.
Un emozionato Sindaco, Moreno Landrini, ha ricevuto la preziosa medaglia che il Capo dello Stato ha voluto destinare, quale suo premio di rappresentanza, alla manifestazione “Le Infiorate di Spello – Corpus Domini”, in programma a Spello nei giorni 17 e 18 Giugno prossimi, e lo stesso Landrini, questa mattina ha consegnato l’ambita decorazione nelle mani del Presidente dell’Associazione Infiorate di Spello Guglielmo Sorci, giustamente orgoglioso.
Coniata in bronzo dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, la medaglia ha un diametro di 5,5 cm e rappresenta, sul recto, l’Italia Turrita che eravamo abituati a vedere sulle vecchie lire, la cui raffigurazione è tratta da un’antica moneta siracusana di epoca romana; intorno al volto dell’Italia è presente la scritta “Il presidente della Repubblica Italiana” con la firma di Sergio Mattarella. Sul verso è raffigurato il Palazzo del Quirinale, per la precisione la Palazzina Gregoriana vista dal Cortile d’Onore.
L’onorificenza appena ricevuta è il meritato encomio di come la passione e l’amore per la propria terra e le proprie radici, che anima tutti gli spellani e non solo, riesca a trasmettere, ben oltre i confini della cittadina e della regione, i profondi valori che animano le manifestazioni tradizionali, indissolubilmente radicate nella nostra cultura; tradizioni che, in epoca di globalizzazione, vanno preservate come tesoro prezioso, come coscienza e conoscenza della nostra identità, e coltivate come pianta rara, da preservare e tramandare alle generazioni future: una grande responsabilità in questa epoca avara di certezze.
Le Infiorate di Spello rappresentano, e sono simbolo, degli stessi principi che la figura del Presidente della Repubblica rappresenta a custodisce, e che rappresentano le fondamenta della nostra identità nazionale, valori ai quali ognuno di noi deve giornalmente ispirarsi per percepire appieno le proprie origini: solo conoscendo il nostro passato potremo, con consapevolezza, proiettarci verso il futuro.
Sicuramente le Infiorate di Spello rappresentano un unicum tra tutte le rappresentazioni tradizionali, per molti motivi. L’antica usanza di adornare di petali e fiori le vie della città, in onore del Corpus Domini, animata da una grande devozione ed una fede profonda, ha saputo riunire una intera cittadinanza in modo assolutamente trasversale: bambini, anche in tenera età, ed anziani, sono accomunati da un’unica passione, cosa quanto mai rara ai nostri giorni: le sere, come una volta, ci si ritrova per il rito della capatura, come tanti anni fa, quando i tempi di una vita più a misura d’uomo vedevano riunirsi le famiglie nel dopo cena per una piacevole “veglia” in compagnia.
Ritmi antichi di una semplicità perduta a Spello vanno a braccetto con un livello qualitativo, sia tecnico che artistico, delle Infiorate realizzate, assolutamente eccelso. Questo grazie all’impegno costante di quanti sono coinvolti, durante tutto l’arco dell’anno, nella preparazione e la realizzazione delle opere, ma non solo, non dimentichiamo che l’evento, la magica Notte dei Fiori, vede fluire, lungo le pittoresche vie della Splendidissima Colonia Julia, migliaia e migliaia di persone, stregate dagli effimeri capolavori.
L’Associazione Infiorate di Spello, sin dalla sua costituzione, è stata sempre motore instancabile e fonte di nuovi stimoli e di crescita, ne è testimone il livello di popolarità raggiunto dalla manifestazione e, non ultimo, il riconoscimento appena ricevuto.
Sicuramente la medaglia del Presidente della Repubblica sarà fonte di nuova energia per chi, come il Presidente dell’Associazione Guglielmo Sorci con il consiglio direttivo e gli infioratori tutti, giorno per giorno lavorano instancabilmente per la gloria della città di Spello e delle Infiorate.
Dopo l’apprezzamento da parte di Papa Francesco, che per ben due volte gli Infioratori di Spello hanno voluto accogliere nella propria regione con un manto fiorito, sicuramente fonte di meritato orgoglio è questa medaglia che, da oggi, brilla sul petto di ogni infioratore di Spello.

• 14 giugno 2017